Becchetti Bal maniglie: l’arte in ogni casa

Vietato accontentarsi. Sin dalla fondazione nel lontano Ottocento, Becchetti Bal ha sempre ripudiato qualsiasi compromesso: senza quella cura riposta nei dettagli probabilmente non si sarebbe affermata così. Il marchio, nato in una cittadina del bresciano, vanta oggi un respiro internazionale. Tante le opere su cui ha concentrato il proprio ingegno e la propria arte, con un chiaro obiettivo in mente, ovvero stupire! (sebbene nel tempo, successo dopo successo, le aspettative sono inesorabilmente aumentate). Anziché adagiarsi su quanto creato in passato e sul suo prestigioso curriculum, la compagnia affronta ogni giorno come se fosse il primo di una lunga serie. Un giardino sempre rigoglioso, per conservare la posizione di leadership ottenuta sul mercato e spingersi verso nuovi sentieri. Ne costituisce fulgida rappresentazione la collezione Becchetti Bal maniglie, esempio concreto di come, con ingegno e precisione artigianale, sia possibile portare l’arte dentro ogni casa. Idee spettacolari, concepite anche grazie all’esperienza acquisita nel campo, alle recensioni (buone e meno buone) ricevute e alla passione; quest’ultima è il motore, la spinta propulsiva che aziona l’intera macchina. La ricca scelta dei modelli va a formare un quadro con molte sfaccettature, comprensivo dei numerosi complementi d’arredo ricercati per accontentare diversi gusti ed esigenze.

 

Becchetti Bal maniglie per porta a incasso

Le maniglie orizzontali e verticali sono probabilmente quelle più note in commercio, ma non le uniche. Infatti, ne esiste un’altra tipologia, capace di far fronte ai limiti intrinsechi delle prime due. Stiamo parlando delle maniglie per porte a incasso, le quali, come lascia facilmente presupporre il nome, sono totalmente incassate nell’anta, con un montaggio a filo che evita battano contro il muro. A livello estetico, risultano ergonomiche, prive di fastidiosi ingombri: basta tirare o spingere ed ecco che, magicamente, si aprono!

 

Stili

Tra lavoro e altri impegni, in casa si trascorre sempre meno tempo, ma il legame rimane di pari intensità, ecco perché vien comunque naturale sondare ogni soluzione affinché sia piacevole al massimo: insomma, vogliamo imprimere un tocco originale, esclusivo, unico. Per assolvere alle diverse richieste, Becchetti Bal presenta nella gamma tanti modelli di maniglie, inequiparabili per fattura e design: classiche o contemporanee, rustiche o moderne… chi ne ha, più ne metta! A loro volta le forme includono tutto quanto umanamente realizzabile: rotonde, ovali, ottagonali, etc. Altrettanto ben fornita è la tavolozza cromatica e di sfumature, tante e molto apprezzate, protese sempre a leggere, in anticipo, le future tendenze. Dai colori tipici quali il nero, il grigio, l’argento e il bronzato si passa ad altri più accesi, brillanti, che valorizzano l’ambiente.

 

Perché scegliere Becchetti Bal?

Veniamo alla fatidica domanda: perché tra tutte compagnie operanti, Becchetti Bal è la più indicata ai vostri bisogni? Prima di addentrarci nella risposta, riteniamo sia doverosa una premessa e raccontarvi l’attuale trend nel settore. Ormai sempre più realtà sono votate ai grandi numeri e così, talvolta, si finisce per trascurare la qualità del singolo prodotto. Un approccio da cui Becchetti Bal prende le distanze, nella sua produzione delle maniglie, in linea a quanto ha sempre insegnato Angelo Becchetti, il principale fautore dell’affermazione su scala italiana e mondiale. Costituita due secoli orsono, la compagnia analizza qualsiasi dettaglio, compresi i più marginali (in apparenza). Una filosofia sposata dai committenti che la contattano, spesso e volentieri per le loro commissioni più prestigiose. Becchetti Bal produce maniglie 100% “Made in Italy”, adatte ad accogliere elegantemente gli ospiti, con ampio ricorso all’ottone, per la gioia di architetti e interior designer, suoi fervidi estimatori. Questo per gli innegabili vantaggi che esso comporta: a prima vista sembra sia oro, solo che (e non è cosa da poco!) è facile nella manutenzione, basta, infatti, un panno umido, senza detergenti. A ogni modo, onde evitare di lasciar fuori un diverso tipo di clientela, Becchetti Bal ha inoltre in serbo maniglie in cristallo lucido, cristallo satinato e porcellana.

 

Quante e come sono le finiture?

Le finiture sono oltre venti, partendo dall’ottone, precisamente: bronzato graffiato color marrone scuro; antico e anticato dall’effetto invecchiato; lucido naturale o verniciato; satin zapon satinato manualmente; grezzo dall’effetto naturale. Poi ce ne sono con finiture in rame antico, nichel, satin nichel, nichel anticato, PVD, argento e oro, lucido e riflettente oppure sabbiato. Completa il catalogo l’effetto laccato (bianco e nero, con colorazione opaca), cromato (o cromato satinato), oil rubbed verniciato e cerato.