Come scegliere l’ingresso ideale grazie al maniglione per porte

maniglione - bal maniglie - ottobre2

Trovare la casa dei propri sogni, ideale e perfetta sotto ogni punto di vista, è difficile, ma non impossibile. Per avvicinarsi il più possibile ai propri desideri, è sufficiente iniziare a prestare attenzione i dettagli, soprattutto ai più piccoli.

Innanzitutto, l’ingresso: una zona di passaggio che, sebbene venga spesso sottovalutata, è una delle parti principali di una casa. Oltre a questo, infatti, è il primo ambiente con cui si entra in contatto di ogni abitazione, motivo per cui è fondamentale che appaia un ambiente ospitale, al fine di suscitare una sensazione gradevole nel soggetto che lo sta varcando.

È necessario quindi che sia accogliente e pratico, così da risultare confortevole ed invitante a tutti, compresi parenti, amici ed altri ospiti.

Per questo motivo, è essenziale cercare di valorizzarlo in ogni modo possibile, arredandolo senza lasciare nulla al caso: praticità ed accoglienza sono le due caratteristiche che non dovrebbero mai mancare alla vostra entrata. Niente panico, perché nonostante possa spaventare, non si tratta di un’impresa impossibile: con qualche piccolo accorgimento riuscirete ad arredare e decorare la vostra entrata nel miglior modo esistente.

Gli errori da evitare

In primo luogo, uno degli errori da evitare è la mescolanza di stili diversi tra loro, da cui ne deriverebbe una percezione di caos e disordine. Infatti, è cercando di creare un tutt’uno armonioso tra gli arredi che riuscirete ad ottenere l’aspetto finale perfetto; ad esempio, mai combinare un’oggettistica da arredo classico con uno stile rustico.

Sotto questo aspetto, la concordanza dei pezzi d’arredamento finisce per diventare un elemento fondamentale, tramite cui far trasparire la propria personalità ed il proprio carattere.

Pertanto, il dettaglio da non tralasciare mai è proprio questo, ossia l’abbinamento metodico di mobili, porte, pomelli, infissi, maniglie e battenti. Il rischio a cui si va incontro se non si presta attenzione a tutto ciò? Vivere in una dimora caotica e fredda, del tutto priva di logica e stile.

Fare la scelta giusta

Dopo essersi concentrati sulla praticità e il comfort del proprio ingresso, si può procedere con la scelta dell’arredo. In primis, il maniglione d’ottone per il portone. Come abbiamo già detto, è bene che tutte le maniglie della casa rispecchino lo stesso stile, in forme e colori; eppure, quella all’entrata può, anzi deve, differenziarsi in qualche modo: così facendo, si riesce a delimitare facilmente la zona dagli altri locali dell’abitazione, rendendola ancora più speciale ed unica.

Capire quale sia il maniglione per porte che faccia al caso nostro è un’operazione non banale ma, con un pizzico di impegno, tutto è possibile. Inutile dire che non tutti i prodotti riescano a calzare alla perfezione con ogni portone. Il segreto risiede in una scelta attenta ed accurata.

Ne esistono veramente di tutti i tipi, ma vediamo ora qualche esempio concreto.

Il maniglione ottone di Bal Maniglie

Se la vostra casa si caratterizza per una porta molto larga e possente, allora l’opzione migliore per voi è orientarsi verso un maniglione che non sia da meno. Ad esempio, si vedrebbe indicato un maniglione “Catania 468”, che può essere lungo mm 259×168 oppure mm 411×320 o ben 563×472. Si tratta di un prodotto robusto che si adatta bene a portoni di un certo spessore, dei quali riesce egregiamente a non oscurarne la bellezza.

Al contrario, se il vostro ingresso è più sobrio e minuto, potreste optare per una maggiore semplicità ed uno stile più fresco e moderno, scegliendo un maniglione zancato con rosette copriviti: forme semplici ma che, al tempo stesso, non passano mai di moda. In aggiunta, non è da dimenticare che esiste sempre l’opportunità di rendere ancora più personale l’articolo scelto, grazie ad un’ampia selezione di numerose finiture diverse, a seconda del proprio gusto.

Altrettanto raffinati sono i maniglioni dritti con rosette copriviti presenti nel catalogo Bal maniglie in diverse forme e misure. Grazie al loro aspetto nobiliare, infatti, conferiranno un tocco elegante e prezioso al vostro ingresso, che non potrà certamente più passare inosservato: sinuosità ed eleganza sono le due principali caratteristiche di questo pezzo d’arredamento.

Anche i battenti, in alcune circostanze possono fare la differenza. Se siete amanti dello stile lineare, allora il consiglio è di indirizzarsi verso il modello 753. In caso contrario, se prediligete uno stile stravagante ed eccentrico, allora è indicato per voi il battente codice 755 che, grazie al suo carattere prezioso, donerà alla vostra dimora un’atmosfera regale.

In sintesi, per arredare con cura l’ingresso di una casa ci vuole poco se si seguono questi semplici consigli. Le combinazioni possibili da sperimentare e mettere in atto sono veramente numerose, ma l’importante è prestare sempre attenzione all’abbinamento delle vostre finiture con le porte, le maniglie, e tutti gli altri mobili e oggetti presenti nell’abitazione.