Maniglione in ottone a firma Becchetti Bal: la tradizione con la forza dell’innovazione

maniglione ottone - bal. giugno 1

Il maniglione in ottone e il battente porta sono elementi che troviamo sugli ingressi di molte tipologie di palazzi fin dall’antichità. Data la loro relativa semplicità di produzione infatti, la loro invenzione è precedente a quella delle maniglie.

I maniglioni per portoni venivano infatti usati per adornare regge, castelli o dimore di sovrani e in certi casi erano vere e proprie sculture, forgiate su esclusiva richiesta da sapienti maniscalchi per rappresentare il simbolo e il potere della casata.

Non si trattava solamente di un ornamento, doveva trasmettere al visitatore un senso di riverenza, così che chiunque fosse arrivato presso il portone si sarebbe sentito quasi intimorito dalla potenza della famiglia a cui apparteneva il palazzo.

I maniglioni per portoni dovevano perciò essere imponenti, esteticamente belli, solidi e in grado di resistere nel tempo.

Il maniglione per porte oggi

Oggi il valore simbolico di questo elemento è sicuramente attenuato, tuttavia, non sono cambiati i criteri con cui viene realizzato: è un articolo che risalta alla vista, in grado di modificare interamente l’aspetto di un ambiente, ma che allo stesso tempo deve mantenere inalterata la sua funzionalità.

Becchetti Bal è in grado di mantenere alti gli standard, grazie alla qualità della lavorazione artigianale, che rende unico e durevole negli anni ogni maniglione in ottone.

I maniglioni non sono più solamente oggetti creati per i portoni esterni delle case, ma vengono usati anche per l’arredamento delle porte interne: spesso infatti possiamo trovare questa soluzione negli uffici, nei ristoranti, nelle banche e in luoghi pubblici come palazzi comunali, ospedali o musei.

Il battente porta

Il battente porta, nonostante spesso venga catalogato insieme ai maniglioni per portoni a causa dell’utilizzo a cui sono destinati, è solitamente un elemento più piccolo che viene posizionato al di sopra o a fianco del maniglione.

La sua utilità è descritta dal nome stesso dell’oggetto, serve infatti a bussare sulla porta.

All’interno del catalogo di Becchetti Bal sono presenti diversi modelli di battente porta, dalle forme e decorazioni particolari.

Come il 752-01, battente porta con la rosetta ovale o il 753-01 dalla classica forma rotonda; potete anche scegliere battenti dalle linee più particolari, come il 756-02 e il 756-03, che hanno aspetto esagonale o le figure composte dei modelli 755-01, 755-02, 755-03.

La selezione di Becchetti Bal

Il maniglione in ottone creato da Bal è studiato nel dettaglio per garantire la massima resistenza e solidità, ma anche perché abbia un alto valore estetico da offrire all’ambiente in cui verrà posizionato.

La selezione comprende infatti maniglioni eleganti e di prestigio, con modelli in grado di soddisfare ogni gusto e molteplici finiture per massimizzare l’armonia dello spazio nel quale si troveranno.

Numerosi modelli che spaziano dallo stile classico a quello moderno, semplici o particolarmente decorati, per dare un tono originale e raffinato. Vediamo di seguito alcuni maniglioni presenti sul sito di Becchetti Bal.

Maniglione in ottone 142-36

È un maniglione diritto con rosette e viti in vista: ciò significa che i fori che accolgono le viti necessarie a fissare la maniglia al portone saranno visibili.

La lunghezza dell’impugnatura è di 170 mm, ma considerando la presenza delle due rosette poste agli estremi, il maniglione risulterà in totale lungo 190 mm.

Maniglione per porte 142-37

Il maniglione 142-37 è diritto, con rosette copriviti: a differenza del modello precedente quindi, nessun foro è visibile; l’intero oggetto risulta in totale lungo 188 mm, con due rosette poste agli estremi dell’impugnatura che hanno un diametro di 44 mm.

Maniglione in ottone 142-38

Questi modelli di maniglioni sono dritti e posti su una placca lunga 235 mm, larga 36 mm e con uno spessore di 7 mm; l’impugnatura ha un aspetto semplice, decorato da due linee in rilievo che la avvolgono, situate al centro.

Maniglione 142-41

Questi modelli di maniglioni per portoni sono zancati, ovvero “spostati” rispetto all’asse centrale formato dalla posizione delle due rosette (che hanno le viti in vista).

Le due rosette hanno un diametro di 46 mm e uno spessore di 7 mm, che insieme al maniglione danno una lunghezza totale di 191 mm.

Maniglione per porte 142-42

I maniglioni 142-42 sono modelli zancati con rosette copriviti rotonde dal diametro di 44 mm; è lungo in totale 188 mm e “spostato” rispetto all’asse centrale delle rosette di 33 mm.

Maniglione in ottone 142-43

L’articolo catalogato come 142-43 è un maniglione per porte zancato che viene montato su una placca di 235 mm; l’impugnatura è di 170 mm e “sporge” dalla porta per 63 mm.

Ogni maniglione e battente porta viene realizzato in ottone secondo rigidi canoni e viene rifinito da sapienti mani artigiane, per poter trasmettere tutta l’eleganza e la funzionalità degli articoli di Becchetti Bal, lasciando comunque spazio alla possibilità di personalizzazione.