Pomolo per porta Becchetti Bal: dall’ottone al cristallo e alla porcellana

Scongiurare incursioni di estranei, preservare la privacy e aggiungere ulteriore fascino nel proprio arredo: tutto ciò lo può fare il pomolo per porta! Oltre all’importante compito funzionale che assolve, se scelto con criterio dà, inoltre, un colpo d’occhio notevole, bello nell’estetica, tondeggiante, ma in alcuni tratti spigoloso, conferendo dinamicità. Collocato esattamente a centro porta, in versione fissa, oppure come una maniglia, sbloccabile con un movimento rotatorio, consono soprattutto in ambienti iperfunzionali, quali, ad esempio, le moderne case o gli uffici.

 

Pomolo per porta: sicuro all’esterno, ricercato nei dettagli all’interno

Dentro il complesso abitativo è possibile scegliere un pomolo per porta basandosi perlopiù sullo stile, fuori però il discorso cambia sensibilmente, in quanto rappresenta la prima barriera protettiva per impedire a terzi di entrare nell’abitazione, perciò è indispensabile che sia robusto, solido ed affidabile. Hotel, residence e condomini ricorrono spesso al pomolo di ingresso con chiave, che dà accesso verso l’area comune, solitamente bloccabile all’esterno. Nelle serrature di ultima generazione (almeno la larga maggioranza) occorre impostare in anticipo un codice numerico oppure avvalersi di una tessera magnetica; un sistema utile soprattutto per chi tende a perdere con facilità le chiavi oppure voglia agevolare l’ingresso ad amici e parenti. Negli spazi comuni, come i corridoi, si utilizza generalmente il pomolo per porta di passaggio, in cui il blocco scatta non appena viene girata l’impugnatura.

 

Per salvaguardare la privacy

A prescindere dalla specifica porta installata, resta pur sempre il fatto che negli ambienti più intimi andrebbe usato un pomolo per porta, così da impedire l’accesso nei momenti meno opportuni. Accompagnato ad una placca oppure in abbinamento con la rosetta, può essere provvisto di chiave per porte interne: garantirà un’adeguata privacy. I pomoli fissi servono esclusivamente ad aprire e chiudere le porte principali delle stanze comunicanti e hanno quindi una finalità prevalentemente decorativa. Invece, i più diffusi pomoli per mobili, realizzati in stili diversi, posseggono una valenza pratica, applicati in cucine, armadi, bagni, locali di servizio e camere da letto.

 

A lezione di stile: anche in cristallo e in fine porcellana

In Becchetti Bal potrete orientarvi tra varie tipologie di modelli, ben differenziati anche a livello di design. Tanti gli stili disponibili, dal moderno al classico, dal rustico al raffinato, e pure per quel che concerne le forme viene lasciata ampia possibilità di scelta: rotonde, ovali, ottagonali, a margherita… e così via! La gamma cromatica lascia piacevolmente impressionati, infatti, oltre alle classiche tonalità grigie, marroni e gialle, figurano in listino il nero, l’anticato e colorazioni brillanti come l’oro e l’argento, per vivacizzare i differenti ambienti. In un settore dove le aziende guardano esclusivamente al profitto immediato, Becchetti Bal va controcorrente perché il personale impiegato mette passione nel processo creativo, una qualità sempre più rara, oltre che la grande esperienza accumulata negli anni. Addirittura, la compagnia è nata a fine Ottocento e, ancora oggi mantiene un ruolo di leadership, perché può avvalersi di mastri artigiani ben consapevoli di quel che fanno e ingegnosi nella produzione, pure quando si mettono all’opera sul pomolo per porta, interamente costruito in Italia! All’ingresso destinano tempo e risorse, ripudiando la banalità, sempre in linea con i canoni estetici attuali e passati. Se il discorso verte sui materiali, spicca l’ottone, eclettico e bellissimo, simile all’oro, sebbene nel confronto risulti decisamente meno costoso, nonché più pratico, poiché per pulirlo non è necessario l’ausilio di detergenti, bensì è sufficiente un semplice panno umido. E, infine, il listino comprende pomoli in cristallo – lucido e satinato – e in porcellana per ambienti di pregio.

 

Finiture a più non posso: in ottone, argento e oro

Inoltre, Becchetti Bal offre più di venti finiture, con massico ricorso all’ottone, che può essere: lucido naturale o verniciato; bronzato graffiato tinta marrone scuro; antico e anticato dall’effetto invecchiato; grezzo dall’effetto naturale; satin zapon satinato manualmente. Come restare, poi, indifferenti alle finiture in nichel, satin nichel, nichel anticato, rame antico, PVD, argento e oro, sabbiato o lucido e – procedendo – si può richiedere l’effetto cromato satinato, bronzato, cromato, laccato (nero e bianco) e o il rubbed cerato oppure verniciato, che spicca dagli altri articoli in catalogo grazie alla caratteristica colorazione marrone scuro. Il pomolo per porta o pomolino, declinato in diverse forme, stili e cromature, va incontro anche ai gusti estetici meno comuni.